Panettone Day: gli chef Bertoli e Romano conquistano i palati della giuria

Lo chef campano convince con la sua versione classica del dolce natalizio, il collega piemontese propone il panettone con pesche, cioccolato e amaretti.

Sono Raffaele Romano per la categoria "panettone tradizionale" e Piero Bertoli per la categoria "panettone creativo" gli chef vincitori del Panettone Day 2018. La manifestazione, promossa da Braims in partnership con Novacart, valorizza la tradizione dolciaria italiana premiando ogni anno i migliori panettoni artigianali italiani. 

Novacart non poteva mancare: negli anni Cinquanta fu proprio la grande azienda italiana a brevettare lo stampo in carta e le gabbie per la cottura dei panettoni, strumenti che hanno aperto il via all'utilizzo della carta come elemento tecnico sia per la cottura che per la presentazione del panettone finito. 

A scegliere i 20 finalisti per la categoria Panettoni Tradizionali e i 5 per la categoria Panettoni Creativi Dolci è stata una giuria di esperti,  guidata da Iginio Massari.

"Il fattore vincente di un buon panettone è l'armonia di sapori" ha spiegato il maestro. "Non ci devono essere sovrapposizioni tra gli ingredienti e all'assaggio ogni elemento dev'essere perfettamente riconoscibile."

Raffaele Romano, della pasticceria Gran Caffè Romano di Solofra in provincia di Avellino, ha convinto la giuria grazie al suo entusiasmo e ad una versione classica del panettone preparata con i migliori ingredienti della tradizione campana. 

Piero Bertoli, della pasticceria Bertoli di Varallo in provincia di Vercelli, ha invece conquistato i palati della giuria con un panettone di pesche, amaretti e cioccolato fondente. 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookies Accetta